a
Ricerca personalizzata

mercoledì 1 ottobre 2008

Speciale Coppa Italia - La Lazio vuole il Milan

Dopo la straripante vittoria di Torino, la squadra di Delio Rossi affronterà questa sera allo stadio Olimpico l'Atalanta, in una partita dal dentro o fuori con attorno un clima di totale euforia sugellato dal primo posto in classifica.
Nessuno si aspettava una partenza così arrembante dei biancocelesti, tantomeno gli stessi tifosi laziali che ora sognano ad occhi aperti ma che allo stesso tempo sanno che gli obiettivi della propria squadra sono altri.
La partita di stasera vale l'accesso agli ottavi di Coppa Italia, in cui la vincente incontrerà il Milan di Ronaldinho e Kakà.
Il tecnico biancoceleste ha intenzione di attuare il turnover, anche se non integrale, con gli innesti di De Silvestri, Diakitè, Manfredini, Meghni e Makinwa sul fronte d'attacco, vista la sfida di sabato con il Lecce che potrebbe consolidare il primato della squadra della capitale.
D'altra parte Mister Delio non vuole snobbare l'evento e considera la Coppa di lega una competizione capace di regalare tante soddisfazioni.
Troverà sulla sua strada quell'Atalanta che nell'ultimo turno di campionato è stata battuta dai cugini giallorossi con un secco 2-0.
Anche Del Neri attuerà molti cambi in formazione, anche perchè per lui la Coppa Italia non è una priorità come la salvezza.
La Lazio vuole andare avanti, vuole il Milan, anche per riscattare in qualche modo la brutta sconfitta in campionato e l'Atalanta dal canto suo proverà a sbarrargli la strada.
Non è facile per nessuno di questi tempi affrontare la squadra capitolina, soprattutto in casa, dove la spinta dei tifosi è tornata ad essere determinante e gli orobici dovranno fare i conti anche con questo.
Coppa Italia o campionato non fa differenza, la voglia di vincere è sempre la stessa, Del Neri é avvertito.

Pubblicato da Mariano Ciaraldi - CAPOREDATTORE S. S. LAZIO

2 commenti:

ciclofrenia ha detto...

Vi ho linkato anche io, un saluto!

Benja ha detto...

Vi ho linkato anche io...
grazie alla prossima